Decreto aiuti

È stato pubblicato il 18 Maggio in Gazzetta Ufficiale il Decreto “Aiuti”, che, tra le varie norme al suo interno, prevede un’indennità una tantum per i lavoratori dipendenti (articolo 31) che verrà erogata nella retribuzione relativa al mese di luglio.

L’indennità verrà erogata a:

  • lavoratori dipendenti
  • lavoratori  autonomi e professionisti
  • pensionati
  • disoccupati

Cosa prevede per i lavoratori dipendenti?

I lavoratori dipendenti (ad eccezione dei rapporti di lavoro domestico), avranno diritto ad un’indennità una tantum di 200€ purché:

  • Non superino i 2.692€ di retribuzione mensile imponibile
  • Abbiamo beneficiato per almeno una mensilità nel primo quadrimestre del 2022 dell’esonero dello 0.8% sui contributi previdenziali. >> Con gli ultimi aggiornamenti il periodo di riferimento per la verifica del diritto all’esonero è stato prolungato fino al 23 giugno 2022.
  • Non siano titolari di trattamento pensionistico e non beneficino del reddito di cittadinanza

L’indennità di 200€ verrà erogata nella retribuzione di Luglio ’22, in via automatica tramite i datori di lavoro e non concorre alla formazione del reddito ai fini fiscali. Con gli ultimi aggiornamenti, al lavoratore è richiesto di rilasciare una dichiarazione in cui dichiari, o di non essere titolare di trattamenti pensionistici con decorrenza entro il 30 giugno 2022; o che il nucleo familiare non è destinatario del reddito di cittadinanza.

Il credito maturato dai datori di lavoro per effetto dell’erogazione dell’indennità potrà essere recuperato, nel mese di luglio 2022, attraverso il conguaglio nelle denunce Uniemens secondo le indicazioni fornite dall’INPS.

Hai bisogno di assistenza per l’amministrazione del personale aziendale>>

Articoli recenti