Articolo pubblicato il 15 - 11 - 2022

C’è stato il cambio d’ora, le notti si allungano e la fine del 2022 è alle porte. Gli ultimi mesi dell’anno sono spesso tra i più impegnativi per le risorse umane. Prima che un’azienda possa dare il benvenuto al nuovo anno, spetterà al diligente team HR garantire che tutti i compiti amministrativi chiave siano completati: compiti come finalizzare le revisioni delle performance, aggiornare le ferie annuali o analizzare il successo del loro impegno nel corso dell’anno.

Inoltre, i team delle risorse umane vorranno anche preparare l’azienda alle sfide del nuovo anno: che si tratti di modifiche a importanti leggi sul lavoro o di nuovi piani e obiettivi di formazione. Con il 2023 che si preannuncia impegnativo per ogni azienda, conviene sicuramente pianificare in anticipo.

Ma, con così tanto da affrontare, può essere difficile stare al passo con tutto. Quindi, per aiutarti a navigare in uno dei periodi più impegnativi per il team HR, abbiamo messo insieme un elenco di controllo di alcune delle azioni più cruciali di fine anno che i professionisti delle risorse umane devono intraprendere.

Prepara la tua attività per le novità del diritto del lavoro nel 2023

Ci sono diversi cambiamenti significativi che dovrebbero avvenire nel 2023. Sebbene l’implementazione pratica possa essere gestita dai tuoi team finanziari o amministrativi, dovrai essere consapevole dell’impatto sui budget complessivi delle risorse umane in modo da poter pianificare di conseguenza.

Conduci un audit delle informazioni per garantire la conformità al GDPR della tua organizzazione

Poiché i professionisti delle risorse umane sono i custodi dei dati dei dipendenti, è buona norma dal punto di vista del GDPR controllare regolarmente le informazioni che la tua azienda conserva sui suoi attuali dipendenti, candidati ed ex dipendenti.

Le risorse umane spesso raccolgono enormi volumi di dati personali nel corso di un anno, soprattutto se la tua azienda ha attraversato un periodo di crescita o di turnover dei dipendenti. Tuttavia, una volta che non hai più bisogno dei dati personali per lo scopo per il quale sono stati originariamente raccolti, la legislazione sulla protezione dei dati dice che dovrebbero essere cancellati a meno che tu non abbia altri motivi per conservarli.

Lo svolgimento di un audit ti aiuterà a identificare se i dati in tuo possesso soddisfano la conformità al GDPR (evitando così potenziali sanzioni) o se sia necessaria la cancellazione. Meglio ancora, il software per le risorse umane conforme al GDPR, può aiutare le organizzazioni a mantenere la propria conformità al GDPR per tutto l’anno segnalando automaticamente quali dati devono essere eliminati o resi anonimi in base alle politiche di conservazione dei dati.

Esegui un sondaggio di fine anno

Sebbene la fine dell’anno possa essere un periodo impegnativo per le risorse umane, è una buona idea condurre un sondaggio tra la forza lavoro. Questo ti aiuterà a capire se il team è felice e pronto per le sfide del nuovo anno!

Un sondaggio è il modo più semplice per scoprire come si sente il personale della tua attività. Potresti fare domande come:

  • Su una scala da 0 a 10 (con 0 terribile e 10 eccellente), come ti sei trovato a lavorare per l’azienda quest’anno?
  • Ho ricevuto regolarmente elogi o riconoscimenti per aver svolto un buon lavoro (sì/no)
  • Consiglierei di lavorare in azienda ad altri
  • Ho avuto opportunità di lavoro per imparare e crescere nell’ultimo anno
  • Non vedo l’ora di affrontare le sfide del nuovo anno

Porre questo tipo di semplici domande può aiutarti a individuare se ci sono potenziali problemi che potrebbero ostacolare il coinvolgimento, la produttività o la fidelizzazione, tutte aree chiave che le risorse umane dovranno gestire da vicino nel 2023. Con le risposte che raccogli, indaga se c’è di più che potresti fare per migliorare l’esperienza dei dipendenti nella tua azienda.

Rivedi i tuoi processi di gestione delle performance

Con una prevista recessione incombente, ogni azienda vorrà funzionare nel modo più efficiente e produttivo possibile. Quindi, prima che l’anno volga al termine, è una buona idea aggiornarsi sullo stato dei processi di gestione delle prestazioni della tua azienda e valutare se sono adatti allo scopo.

Ad esempio, potresti voler controllare:

  • I tuoi dipendenti hanno effettuato controlli regolari delle prestazioni con i loro manager?
  • I tuoi manager hanno esaminato i progressi dei dipendenti rispetto ai loro obiettivi di sviluppo per l’anno?
  • I tuoi dipendenti hanno raggiunto i loro obiettivi di performance e sviluppo per l’anno? Se no, cosa li ha trattenuti?
  • Gli obiettivi di sviluppo e di performance sono stati concordati e fissati per l’anno a venire?

Avere un programma di gestione delle prestazioni efficace è essenziale se un’azienda vuole sopravvivere e prosperare in tempi economici difficili. Quando un’azienda dispone di efficaci processi di gestione delle prestazioni, formali e informali, è più semplice allineare dipendenti, risorse e sistemi per raggiungere gli obiettivi strategici, perfetti per quando un nuovo anno e nuove sfide si avvicinano.

Rivedi i calendari di ferie e festività

Infine, mentre ci avviciniamo alla fine dell’anno, è prudente rivedere i calendari delle festività e le ferie della tua forza lavoro. È possibile che il personale non abbia ancora utilizzato tutti i propri diritti alle ferie annuali e rischierebbe di perderli, soprattutto se superano il numero di giorni consentiti per il rinnovo dell’anno nuovo. Quindi, prenditi del tempo per rivedere i calendari delle ferie del personale e informare tutti i dipendenti che potrebbero essere a rischio di perdere preziose ferie annuali: lo apprezzeranno sicuramente!

Allo stesso tempo, è una buona idea controllare se tutti i diritti alle ferie annuali dei tuoi dipendenti sono stati calcolati correttamente. Ciò impedirà ai dipendenti di ricevere brutte sorprese alla fine dell’anno e contribuirà a garantire che i diritti alle ferie siano accurati anche per l’anno a venire.

Le piattaforme HR che includono software per la gestione delle assenze possono rendere questi processi molto più semplici e molto meno dispendiosi in termini di tempo, perfetti per fine anno! Ad esempio, il nostro modulo Gestione assenze è in grado di gestire anche i calcoli del diritto alle assenze più complicati, scoprilo>>